giovedì 17 luglio 2008

Akatorr Primis

ODORE DI PALUDE

L'impatto non fu affatto piacevole, dato che l'idrogeno respinse l'atmosfera a diecimila gradi. Kr'agaath sentiva puzza di trappola: Alien. Prede facili, se si contava che ogni venti Predator che affrontavano una trentina di Aliens, ne sopravvivevano circa quindici. Probabilità schiaccianti per un cacciatore la cui cultura era, appunto, la caccia. Maledì il sacerdote che l'aveva trascinato in quel casino, e si addentrò nella fitta foresta di Jjkalyys. L'odore pungente di latte rancido misto a menta risalì le narici sul collo del giovane cacciatore, turbandolo. Davanti a lui si proiettò l'immagine di una parete rocciosa come in una oloproiezione; sapeva come muoversi: pigiando un pulsante si aprì un passaggio nella montagna, che scendeva nella pancia del pianeta. Arrivò in una stanza buia creata appositamente per gli iniziati: tutto quello che gli serviva gli si presentò davanti. Prese la lancia, la frusta, il kit medico, il razordisk e le lame da polso standard. Era pronto.

2 commenti:

pcso lotto ha detto...

Its ok if the appearance of your blog is not good. The important thing is the topic or the content of your blog.

Anonimo ha detto...

Mi piace come è scritto.